Progetti speciali PCTO

28. Le competenze diventano impresa: Progetto speciale per gli istituti agrari ed alberghieri

Percorso su 12 incontri di due ore ciascuno, rivolto alle classi degli istituti agrari ed alberghieri.

Il progetto parte dalla simulazione di impresa cooperativa per aprirsi all’esplorazione di tematiche diverse, con argomenti trasversali e interdisciplinari, e si avvale, come valore aggiunto, della lunga esperienza di Coop nel settore del food: controllo di filiera, certificazione di prodotto, certificazione etica e ambientale, sostegno alle produzioni di qualità, rapporto tra cibo, produzione, sostenibilità, salute e ambiente.
Il percorso prevede il coinvolgimento di personale qualificato del mondo imprenditoriale cooperativo.

■ Obiettivi
Agevolare l’interazione tra il mondo della scuola e comunità per un reciproco scambio di conoscenze e per comprendere il contesto esterno per adeguare l’offerta ai bisogni.
Potenziare nei giovani la consapevolezza sociale di essere parte di una comunità ed il valore del service learning.
Promuovere abilità sociali e professionali attraverso il learning by doing.
Elaborare percorsi su temi che si inseriscano nella curricolarità, coerenti con il PTOF delle istituzioni scolastiche che possano valorizzare le conoscenze acquisite nel percorso di studi, enfatizzando la trasversalità delle stesse e potenziando le abilità pratiche.
Sviluppare le competenze professionali degli studenti coinvolti, monitorando e realizzando le varie azioni previste.

■ Il progetto
Le imprese cooperative rappresentano una valida opportunità di lavoro per i giovani e di sviluppo per le comunità. Gli incontri si propongono di offrire agli studenti un approfondimento sulla forma d’impresa cooperativa e di sviluppare un’idea imprenditoriale, supportata da tutor qualificati.

La proposta ha come obiettivo lo sviluppo di un’idea imprenditoriale in forma cooperativa che valorizzi le competenze specifiche dei due indirizzi di scuola, a questo si integra, come valore aggiunto, la lunga esperienza di Coop nel settore del controllo di filiera, dell’attenzione al cibo sotto il profilo della certificazione ambientale, etica e di prodotto e del sostegno alle produzioni di qualità.
Durante il percorso è possibile prevedere uscite sul territorio e la partecipazione in classe di fornitori appartenenti alla filiera del prodotto a marchio Coop o di progetti specifici, es. Orto Qui. Sul tema dello spreco alimentare sarà inoltre possibile approfondire, con incontri mirati, l’esperienza del progetto Buon Fine.

Il modulo proposto si sviluppa su 12 incontri per una durata di 24 ore, è rivolto all’intera classe e prevede un lavoro in autonomia con gli insegnanti tutor del progetto per un numero significativo di ore.

Istituti Agrari:
Un gioco di ruolo sulla cooperazione per conoscerci e per introdurre gli aspetti normativi e distintivi di questa forma di impresa, la sua storia e i valori che da sempre ispirano la vera cooperazione. Perché e quando scegliere la forma cooperativa?
Allargando lo sguardo al concetto di sostenibilità si affronta il tema della Responsabilità Sociale d’Impresa attraverso l’analisi di alcuni “history case”.
Dopo il quadro d’insieme prende avvio l’elaborazione dell’idea imprenditoriale a partire dall’analisi delle risorse “interne” per valutare la potenzialità del gruppo e per una prima valutazione e condivisione del progetto.
Le uscite sul territorio e/o gli incontri in classe con esperti permetteranno di confrontare le prime ipotesi di idea imprenditoriale con la realtà di aziende che operano sul mercato e di approfondire la tematica delle filiere di qualità, delle produzioni del territorio, delle certificazioni sociali e ambientali.
Grazie agli apporti esterni sarà possibile proseguire con maggior consapevolezza nel lavoro di costruzione dell’idea individuata e attivare analisi e ricerche sul possibile posizionamento della cooperativa nel mercato, sulla ricerca fondi per la startup, affrontando la stesura del piano economico finanziario (semplificato). La progettazione di un piano di comunicazione per far conoscere la cooperativa agli stakeholder (clienti, enti pubblici, altre aziende, territorio….) e ulteriori contributi esterni permetteranno di portare a compimento il lavoro per riuscire ad organizzare l’evento finale di restituzione al territorio.

Istituti Alberghieri Indirizzi Cucina, Ristorazione.
Un gioco di ruolo sulla cooperazione per conoscerci e per introdurre gli aspetti normativi e distintivi di questa forma di impresa, la sua storia e i valori che da sempre ispirano la vera cooperazione. Perché e quando scegliere la forma cooperativa?
Il progetto prosegue entrando nello specifico degli argomenti: Cibo e sostenibilità, la salute e l’ambiente. Il ruolo della cooperazione per una filiera e un consumo consapevoli (cibo buono, pulito e giusto) condividendo materiali strutturati e con lavori di gruppo. L’elaborazione dell’idea imprenditoriale a partire dall’analisi delle risorse interne e della valutazione delle potenzialità del gruppo, consentiranno un primo confronto sull’idea imprenditoriale.
Le uscite sul territorio e/o gli incontri in classe con esperti permetteranno di mettere a fuoco le ipotesi di idea imprenditoriale confrontandosi con la realtà di aziende che operano sul mercato e di approfondire la tematica di alcune filiere, delle produzioni del territorio, delle certificazioni sociali e ambientali fondamentali per ottenere una cucina di qualità.
Grazie agli apporti esterni sarà possibile proseguire con maggior consapevolezza nel lavoro di costruzione dell’idea individuata e attivare analisi e ricerche sul possibile posizionamento della cooperativa nel mercato, sulla ricerca fondi per la startup, affrontando la stesura del piano economico finanziario (semplificato). La progettazione di un piano di comunicazione per far conoscere la cooperativa agli stakeholder (clienti, enti pubblici, altre aziende, territorio….) e ulteriori contributi esterni saranno necessari per portare a compimento il lavoro e riuscire ad organizzare l’evento finale di restituzione al territorio.