Formazione insegnanti

29. La didattica cooperativa: Quando tutti sono OK

La proposta formativa parte dalla considerazione che la cooperazione non è solo uno strumento economico, ma, quando viene utilizzata come pratica didattica, può essere un efficace metodo di soluzione dei problemi, di attivazione di processi culturali, di assunzione di responsabilità utile anche a definire il proprio ruolo.

L’apprendimento cooperativo, infatti, prima ancora di essere una metodologia didattica, è una filosofia dell’apprendimento che crede nella potenzialità della cooperazione in classe: perché lavorare insieme è meglio. Presupposti perché si realizzi un apprendimento cooperativo sono: una reale cooperazione nel gruppo e nella classe nella quale le capacità di ogni componente vengono valorizzate; l’assunzione di responsabilità individuale di tutti i componenti del gruppo e della classe perché ognuno deve garantire il raggiungimento dell’obiettivo; la presenza di un clima piacevole e accogliente; lo sviluppo dell’apprendimento trasversale di competenze sociali.

Un elemento ulteriore che qualifica il percorso di formazione è l’utilizzo della didattica cooperativa per “l’aula del futuro” attraverso l’analisi di esperienze e modelli e l’uso della tecnologia come strumento di potenziamento e trasformazione.
La proposta si sviluppa su 3 incontri di 2 ore ciascuno, presso la scuola, con l’utilizzo, nel terzo incontro, di un’aula informatica o comunque di uno spazio con strumenti tecnologici.

FORMAZIONE INSEGNANTI: QUANDO TUTTI SONO OK!

Dalla didattica cooperativa agli strumenti della rete, il percorso di formazione si articola su 3 incontri di due ore ciascuno con i seguenti contenuti e modalità:

1° incontro
Dall’esperienza di progetti di didattica cooperativa (Giocooperiamo, percorso per le scuole primarie e Cooperare per una Cittadinanza Attiva per le scuole secondarie di 1° grado):

Conoscersi per condividere.
Un metodo per la soluzione dei problemi: anche a scuola lavorando su problemi concreti è più facile attivare dinamiche di cooperazione e trovare insieme le strategie.
Un linguaggio comune per comprendersi.
I presupposti della didattica cooperativa:
– Lavorare insieme è meglio.
– La didattica del fare (se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se faccio capisco – Confucio).
I “Pilastri” della didattica cooperativa.

2° incontro
Ristrutturazione della didattica classica.
L’insegnante – lo studente – la classe – il setting d’aula.
Didattica cooperativa le esperienze (da Mario Lodi ad oggi).
Il lavoro cooperativo a partire dal percorso di ciascuno: scambio di esperienze tra i docenti.
Alcuni strumenti pratici di lavoro: la gestione del Gruppo di lavoro Cooperativo.

3° incontro
La didattica cooperativa e gli strumenti tecnologici.
L’utilizzo della rete: potenzialità e rischi.
Durante il percorso di formazione si utilizzano materiali, strumenti multimediali e giochi di ruolo.