11. IL PROGRESSO INCONSAPEVOLE

Percorso speciale in collaborazione con la Fondazione Feltrinelli

Durata: quattro incontri di due ore ciascuno, di cui il primo presso la sede di Fondazione Feltrinelli a Milano.

Destinatari: alunni/e dai 14 ai 19 anni.

Il percorso didattico è legato alla mostra “Il Progresso Inconsapevole”, allestita negli spazi di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli.
La visita guidata alla mostra e l’attività laboratoriale partecipata costituiscono un percorso multidisciplinare che conduce nell’indagine e nella ricerca dei grandi cambiamenti sociali, politici, culturali ed economici che si sono accompagnati ad ogni fase dell’era industriale.

Nei successivi incontri in classe si approfondisce il tema dei diritti, per comprendere, da un lato come siano il frutto di impegno e battaglie delle generazioni che ci hanno preceduto e, dall’altro, come non debbano essere dati per acquisiti perché il mondo e la storia ci insegnano come possano venire nuovamente negati.

Partendo dall’esame degli aspetti più caratteristici del modello competitivo radicatosi nelle economie occidentali, si analizzerà il modello cooperativo come risposta storicamente efficace ai mutamenti economici e sociali. Il confronto tra passato e presente sarà da stimolo per una riflessione su come la presa in carico del proprio futuro sia possibile solo attraverso la partecipazione e la condivisione in un’ottica di cittadinanza attiva.

PERIODO PER LA VISITA ALLA MOSTRA (1° INCONTRO)
Da metà ottobre a metà dicembre 2019

■ Obiettivi
Analizzare i diritti conquistati nel corso del Novecento e riflettere su quale abbia avuto più impatto sulla contemporaneità.
Comprendere come questi diritti siano stati conquistati con le lotte delle persone e possano venire nuovamente negati.
Promuovere consapevolezza sull’importanza dell’impegno individuale e collettivo per la costruzione di una cittadinanza attiva.

■ Il percorso
Ogni trasformazione del sistema economico porta con sé cambiamenti spesso disorientanti perché a cambiare non è solo la modalità attraverso cui vengono prodotte le merci: mutano le vite delle persone, la loro cultura e lingua, gli spazi e i pensieri, addirittura i loro corpi, che devono adattarsi a nuovi strumenti e funzioni. Non c’è mai stata rivoluzione che sia stata parziale, mai una crisi che non abbia determinato dei cambiamenti: è possibile che, guardando alle Rivoluzioni industriali del passato, si scorgano elementi, conflitti, fenomeni, utili ad allenare uno sguardo critico sul presente.

■ Articolazione dell’attività

PRIMO INCONTRO PRESSO LA FONDAZIONE GIANGIACOMO FELTRINELLI (2 ORE)

Visita alla mostra e attività laboratoriale partecipata.
Si ripercorrono le fasi della storia economica moderna, mettendo la lente sugli impatti che le quattro rivoluzioni industriali hanno avuto sulla società e guardando ad alcuni avvenimenti e snodi storici particolarmente significativi. Una selezione di documenti tratti dal patrimonio documentale della Fondazione e di altre istituzioni sono stimolo nell’esplorazione delle “crisi” e delle “rivoluzioni” e supportano gli studenti ad indagare gli scenari passati e provare a definire e comprendere quegli attuali. E’ possibile un approfondimento facoltativo in classe sui materiali del kit didattico digitale Il progresso inconsapevole, disponibile da ottobre sulla piattaforma Scuola di Cittadinanza Europea.

INCONTRI IN CLASSE (3 INCONTRI DI 2 ORE)

Ripresa degli aspetti principali affrontati durante la visita alla mostra in Fondazione Feltrinelli tramite brainstorming e costruzione di una mappa concettuale/mentale.
Approfondimento del concetto di SOSTENIBILITA’ ed analisi di come questo si sia modificato nel corso dei secoli.
Introduzione del modello economico cooperativo come possibile risposta efficace ai mutamenti economici e sociali, confrontata con il modello competitivo radicatosi nelle economie occidentali a partire dal periodo delle Rivoluzioni Industriali.
Partecipazione ed inclusione: i punti cardine della Cittadinanza attiva.
La responsabilità sociale d’impresa e i benefici per le comunità e il territorio: caratteristiche intrinseche del modello cooperativo applicate anche da altre tipologie di impresa. Sostenibilità della performance economica, sociale ed ambientale per la creazione di valore collettivo.

Scopri altri percorsi

Animazione zero: I prodotti parlano

01. #ambientefuturo, lo spazio intorno noi

02. Il mondo è bello perché è vario: Storie dall’orto

03. Il mondo è bello perché è vario: Dal piatto al campo

04. Quello che mangio, cambia il mondo?

05. Occhio al consumo: Robinson

06. Occhio al consumo: Un benessere senza spreco

07. Occhio al consumo: Diamo all’ambiente una nuova impronta

08. Occhio al consumo: Non friggiamo l’ambiente!

09. Il futuro dell’acqua: Acqua di casa mia

10. Il futuro dell’acqua: Acqua risorsa e diritto

11. Il progresso inconsapevole

12. Viaggiatori responsabili

13. Sale, aceto, zucchero e cannella

14. Il piacere di mangiare sano

15. Alimenta il tuo benessere

16. A tutta birra!

17. Lavoro, Etica, Legalità: Le mani in pasta

18. Lavoro, Etica, Legalità: Buoni e giusti

19. Cibi in viaggio: Piatto unico

20. Cibi in viaggio: Buono da mangiare

21. Frutti di pace e di cooperazione: Frutti di pace

22. Frutti di pace e di cooperazione: sCambiando il mondo

23. A scuola di cooperazione: Giocooperiamo

24. Cooperare per una cittadinanza attiva

25. A scuola di cooperazione: Bellacoopia


Coop Lombardia